Roberto Gabbiani

 

Ricordare Ugalberto de Angelis mi ha fatto tornare agli ultimi anni dei miei studi musicali. E’ infatti in quel periodo che nasce la mia conoscenza della musica di Ugalberto. Accademia Musicale Chigiana, estate 1971: alla fine di un corso di avvicinamento alla lirica mi viene chiesto di suonare il clavicembalo in Tre Canti.

 

Avevo affrontato da poco tempo lo studio della musica contemporanea ed ancora non era pronto ad entrare nello spirito della partitura. Così, a poco a poco, mi si aprì un mondo nuovo fatto di dissonanze affascinanti, di sonorità rarefatte e tensioni lancinanti; decisi di esplorare quel mondo e capirlo. Mi dedicai così definitivamente allo studio della composizione.

Conobbi personalmente Ugalberto dopo vari anni, quando la mia vita professionale era già definita. Lo vedevo seguire con estrema attenzione le partiture delle opere che il Teatro Comunale di Firenze trasmetteva per radio e notavo la sua precisione nell’ evidenziare ai tecnici del suono i colori strumentali in modo da rendere al meglio l’ascolto.

 

In queste occasioni, discutendo delle esperienze più varie, emergeva spesso un tema che mi ha sempre lasciato una profonda impressione: riferendosi al futuro Ugalberto lo accomunava con la propria morte che, diceva, sapere essere vicina e ne parlava con estrema e disarmante serenità.

 

Nel 1982, insieme all’ ora direttore artistico del Teatro Comunale Luciano Alberti, decidemmo di far ascoltare al pubblico fiorentino i Cori dell’ ora meridiana.

 

Le esperienze del Coro nella musica contemporanea a cappella si erano limitate fino ad allora ad esecuzioni fatte da gruppi non superiori a sedici cantori. Per l’occasione allargai il numero degli esecutori a trentasei creando così un importante nucleo di cantori pronti ad affrontare esperienze contemporanee. Ed è così che spesso i Cori dell’ora meridiana mi sono tornati alla mente non solo per il loro alto valore artistico, ma anche come simbolo della crescita musicale mia e del Coro del Maggio Fiorentino.

© 2014 by ATELIER DE ANGELIS · All rights reserved

designed by Michele Sarti&Paolo Ugolini

Atelier de Angelis 2015              
Via Domenico Burchiello 101/103

348 0823492 - 055 5391302

atelierdeangelis@gmail.com

  • Wix Facebook page

Atelier de Angelis

  • Wix Facebook page

Direttore artistico 

  • Wix Twitter page

Atelier de Angelis

I diritti patrimoniali e morali di autore sulle opere qui pubblicati sono di dell'Atelier Maison d'Artiste

Il contenuto del sito è protetto dal diritto d’autore e può essere

liberamente stampato ed utilizzato solo per uso personale e non commerciale.

Le fotografie pubblicate sono tutelate dalla Legge sul diritto d’Autore e non possono essere

scaricate, stampate o altrimenti utilizzate senza il consenso di dell'Atelier Maison d'Artiste che ne è l'autore.

Per richiedere il consenso alla pubblicazione delle foto, dei testi o di quanto riprodotto nel

sito potete rivolgervi all'Atelier - Maison d'Artiste